Borghezio: “Mladic patriota, serbi potevano fermare islam” – UAAR Ultimissime

Borghezio: “Mladic patriota, serbi potevano fermare islam” – UAAR Ultimissime

Nel caso le accuse siano verificate, non ho difficoltà né remore nell’affermare che a titolo personale Mladic meriterebbe di avere il collo allungato. In tal caso sarebbe a nostro vantaggio se Borghezio lo andasse a trovare; c’è caso che, causa la vaga somiglianza suina, per non sbagliare li appendano entrambi. Temo però che l’Aja non contempli pene capitali ed a noi tocchi tenerci il Borghezio. Secondo me non è vero che ci vuol di tutto per fare un “mondo”… con tutta la feccia politica che abbiamo Borghezio è senz’altro di troppo.

A questo LINK l’intervista di Borghezio…

A questo LINK una più intelligente e veritiera rappresentazione di Borghezio.

Annunci

Perché non possiamo essere con i “militanti”.

La premessa: a “Vieni via con me” ospiti di Fazio e Saviano sono Beppino Englaro e Mina Welby.

Conseguenza: le associazioni pro-vita pretendono di potere dire la loro nell’ultima puntata del programma record d’ascolti su Rai3. Il CDA si dice d’accordo, i conduttori fermamente si dicono contrari.

Personalmente sono dalla parte della coppia Fazio e Saviano. I casi di Welby ed Eluana Englaro, le loro tragiche sorti, dovrebbero servire come monito a chiunque in quanto hanno dimostrato come possa essere lesa e violata la dignità e la determinazione di persone che hanno già subito molto e che non si meritavano il disprezzo e gli attacchi strumentali di persone che valgono molto meno di loro.

Sforzandomi di dar credito alle associazioni pro-vita, cattoliche ed eventualmente non cattoliche…facendo finta che siano spinti da sani (a modo loro) principi e non da biechi secondi fini, quel che veramente fa la differenza è che nessuno, in nessun momento ed in nessuna maniera, vuole o vorrebbe imporre la morte ad una persona che trovandosi nella situazione di Welby voglia vivere. Così come nessuno imporrebbe ad una famiglia di staccare la spina ad un loro caro che si trovi nella situazione di Eluana.

In tutta onestà e franchezza…il contrario non è assolutamente vero.

Ma che ne è stato del diritto alla felicità ed ad una vita dignitosa? No. Loro lo trasformano nel trarre gioia e forza dalla sofferenza…si quella che deve subire il prossimo, per preferenza e comodità.

Questo è un altro motivo per non stare dalla parte dei “militanti”….da non generalizzare con “credenti praticanti” in quanto esserlo non implica l’obbligo di imporre i propri discutibili principi al prossimo.

Ricordo che da bambino a catechismo venivano criticati e scherniti i Testimoni Di Geova per la loro proverbiale modalità di far proselitismo insistendo ai citofoni…direi che il confronto non regge.

Or come ora si critica l’Islam insistendo sul fanatismo degli stati teocratici…siamo sicuri che il Vaticano non vorrebbe (nemmeno troppo intimamente) tornare a troneggiare e tiranneggiare su questa povera Italia che già ha non pochi problemi e sfortune?

Io mi auguro che Beppino Englaro, al quale va tutta la mia simpatia, riesca a ritrovare la felicità dopo questo incubo che è durato troppi anni. Un incubo che purtroppo non gli ha restituito sua figlia.

Mi auguro anche che Mina non abbia mai a pentirsi di aver assecondato l’intima e determinata volontà di Piergiorgio. Forse sarebbe ancora accanto a lei ma in una condizione che lui stesso ha più volte avuto modo di maledire.

Ciao Eluana, ciao Piergiorgio. Voglio permettermi di dirlo io: “Che la pace sia con voi”