Vi racconto una barzelletta….


Logo of Italian Space Agency

Image via Wikipedia

No, no….ma che barzellette e barzellette d’Egitto? Mica sono uno spiritosone come il Premier! Mi accontento di darVi una notizia secca.

Dunque,  il Vaticano ha stretto un’intesa con l’Agenzia Spaziale Italiana per la creazione di un portale (Portale universale di Cosmologia) con cui conta di mettere a disposizione del grande pubblico le scoperte del cosmo e la diffusione della cultura spaziale.

L’iniziativa è lodevole e meritevole nonché fortemente ipocrita. Mi sembra quantomeno inopportuno che proprio un Pontificio Consiglio scelga di promuoversi come “faro” della conoscenza umana sul buio ed i segreti dell’universo siderale.

L’esplorazione dello spazio, la cernita delle lontane galassie, l’osservazione minuziosa e paziente dei più lontani e misteriosi fenomeni  stellari….gli attuali esperimenti al CERN volti a replicare o simulare antichi e primordiali fenomeni…tutto questo ha avuto ed ha tuttora come spinta l’innaturale curiosità umana del voler conoscere ad ogni costo ciò che “sta oltre”.

Nulla di tutto ciò avrebbe avuto luogo se l’uomo si fosse fermato ed avesse accettato le limitate e retrograde spiegazioni che la Chiesa elargiva (no, col cavolo elargiva, IMPONEVA!) con dogmatica sollecitudine. Per questo la notizia assume i contorni di un’enorme beffa nonché ennesimo schiaffo verso tutti quelli che han pagato con la vita la propria volontà di cercare delle risposte (le proprie Verità..) che non fossero contaminate e fortemente limitate da una Chiesa monopolista.

Dovremmo essere quantomeno stupiti e contrariati di tale scelta del partner da parte di ASI …. ma perché esserne stupiti tutto sommato? Non abbiamo forse avuto un convinto creazionista alla vice presidenza del CNR? Per fortuna bilanciato dal tuttora Presidente Maiani.

Un’ultima considerazione: non sarà che questo impegno del Pontificio Consiglio ricadrà ancora sulle spalle dei poveri contribuenti italiani? O comunque “vizierà” gli investimenti dell’ASI?

L’uomo cerca francamente, disperatamente e continuamente delle risposte, la Chiesa si premura di anteporre Dio a queste risposte. In questa maniera la bocca avrà sempre il suo morso ed una mano sulla briglia sarà sempre attaccata al lungo braccio di quello staterello contenuto in Roma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...